6 Feb 2014

I numeri della settimana: sono 10 milioni le app Android dannose

Malware

Alla fine di gennaio, Kaspersky Lab ha contato circa 200.000 campioni malware per dispositivi mobili, con un aumento del 34% rispetto a novembre 2013, data in cui ne erano stati registrati 148.000. Tuttavia, il dato batte quello relativo al numero di app dannose per Android individuate dai nostri ricercatori: a gennaio il numero ha raggiunto quota 10 milioni.

app AndroidColoro che seguono con interesse le notizie relative al mondo Android e conoscono le statistiche ufficiali di Google probabilmente ci direbbero che i dati sono incorretti: Google Play Market offre circa 1.1 milioni di app. Dunque come è possibile che Kaspersky Lab abbia individuato un numero di app dannose 10 volte maggiore a quello delle app esistenti su Play Store? La risposta è molto semplice.

La verità si nasconde dietro al numero di store non ufficiali: contengono più di un milione di applicazioni, molte delle quali sono dannose.

La verità si nasconde dietro al numero di store non ufficiali: contengono più di un milione di applicazioni, molte delle quali sono dannose. Per questo motivo se state usando Google Play le possibilità di scaricare un oggetto malware sono piuttosto basse. Tuttavia, se utilizzate store alternativi, è facile essere raggirati. Alle persone piacciono le app gratuite e i criminali si “nutrono” di questo fatto per piazzare le proprie app dannose negli store, chiamandole con nomi di giochi famosi, app bancarie o programmi o app popolari. Il risultato è semplice: i dati personali degli utenti, le credenziali bancarie e i soldi finiscono nelle mani dei cybercriminali. Una versione del Trojan Carberp, identificato in Russia nel 2012, è un buon esempio di come i vostri soldi possano essere rubati attraverso un’app dannosa. Il nodo centrale della questione è che su Internet ci sono circa 10 milioni di pacchetti Android (file apk) dannosi.

Il mercato mobile è in costante crescita, e vi confluiscono molti soldi, realtà che attira naturalmente l’attenzione degli hacker e dei cybercriminali. Tuttavia esistono diversi programmi antivirus per dispositivi mobili che possono proteggere smartphone e tablet.

Non è difficile proteggersi. Seguite le raccomandazioni degli esperti:

– Non attivate le “opzioni sviluppatori”;

– Non attivate “consenti installazione delle applicazioni provenienti dall’Android Market”;

– Installate solo applicazioni che provengono dai canali ufficiali;

– Quando installate nuove applicazioni, leggetere attentamente i diritti richiesti dall’app;

– Usate un software antivirus.

E ovviamente, vistate il nostro blog e rimanete aggiornati sulle ultime novità e notizie sulla sicurezza IT.